Il benessere dal gusto Sloveno


Terme in Slovenia

C'era una volta un luogo dove i miei genitori approdarono quasi per caso. Passarono dei bei giorni e mi consigliarono di andarci, magari con alcune amiche. Si trattava di Otocec, in Slovenia, quella Slovenia che avevo sempre avuto vicino casa e nella quale, per un motivo o per l'altro, non mi ero mai recata. Chissà poi perché. Era arrivato il momento giusto per varcare il confine e incontrare terme, relax e vivere un bel week-end tra amiche.

Fu così che un febbraio di tanti anni fa feci due esamoni tosti. Uno di mercoledì e l'altro di giovedì. Oltre a fare questi esami tosti, lavoravo un miliardo di ore e quindi pensai che forse sarebbe stato il caso di prendersi il venerdì di ferie. Non avrei fatto male a nessuno, il mio lavoro sarebbe sopravvissuto ed io forse sarei ripartita ad affrontare le mie giornate molto meglio.

Un venerdì mattina, ad orario impossibile... tipo le 5.30, fui letteralmente prelevata da due mie amiche. Puntammo dritte verso Est... arrivammo a Trieste con tanto di bora e varcammo la frontiera. Era la prima volta che mettevo piede "di là" e rimasi molto sorpresa (e mi sentivo anche stupida) nel vedere quando la Slovenia assomigliasse all'Austria. Passammo per Lubjana dove ci saremmo fermati al ritorno e già solo nell'osservarla dai finestrini della macchina mi aiutava a capire quanto già mi piacesse.

La bellezza che i miei occhi coglievano in quegli istanti male si sposava con l'idea di Ex Jugoslavia che mi ero fatta io. Quando c'era la guerra in quelle zone sinceramente avevo anche una coscienza del mondo in fieri e a dir poco ancora limitata ma davanti a me mi sembrava di vedere un paese che aveva veramente svoltato dopo anni bui e tremendi.

Quando lasciammo l'autostrada per raggiungere la zona di Novo Mesto il paesaggio mi conquistò sempre di più e cominciavo a capire l'entusiasmo dei miei genitori verso quel luogo che li aveva rapiti per dei momenti di totale relax. E fu proprio lì che cominciai a dirmi, quasi come fosse un mantra, tu sei qui per riposare e resettare tutto in modo da ripartire meglio. Una sorta di ctrl+alt+canc umano che, infondo, ogni tanto ci vuole.

Ed è soprattutto quando non ci pensiamo che ci vuole totalmente. In questi giorni mi sento come il latte dentro la zangola per il burro. Oltre a ciò è come se l'energia mi avesse lasciato e il Doctor Who mi avesse portata, senza il mio consenso, su di un altro pianeta. Forse solo il cacciavite sonico riuscirebbe a rimettermi a posto oppure mi ci vorrebbe Andeer o qualche giorno ad Otocec.

Otocec fu la località slovena che accolse me e le mie amiche quei giorni. Niente di trascendentale, spirituale o chissà che lussuoso: un semplice paesino tra boschi e colline. Molto tranquillo, zero vita sociale e zero distrazioni. Solo la natura, il relax e il proprio io.

Quando si ha a che fare con il proprio tutto diventa difficile e i silenzi possono diventare macigni che schiacciano la nostra testa e il nostro cuore. Quei giorni, di tanti anni fa, furono belli, sereni, leggeri ... e dormii proprio il sonno dei giusti. Quello che mi manca ora. Quello che mi fa pensare anche ora quanto mi piacerebbe prendere e andare là. Giusto per riflettere, giusto per ritrovare il mio centro di gravità permanente e tornare ad essere di nuovo io.

Pensate alle terme? Andate ad Otocec... e scoprire un po' di più la Slovenia di terra, quella fatta di piccole cittadine, castelli che spuntano nel mezzo dei laghi e atmosfere dai colori naturali pronte ad avvolgervi.  Cercate la pace, cercate voi stessi.

Questo articolo è stato scritto per Emotion Recollected In Tranquillity.
La riproduzione è vietata e l'originale si trova solo su Emotion Recollected In Tranquillity

9 commenti:

  1. Anche il lago di Bled, per molti versi mi ha fatto la stessa impressione.
    Un po' più "turistico" forse, ma molto pittoresco e senza dubbio un posto tranquillissimo.

    RispondiElimina
  2. Lo metto nella lista dei posti da vedere...

    RispondiElimina
  3. Uau, sarebbe davvero il posto adatto per me, in questo momento.

    RispondiElimina
  4. facciamo un pulmino e partiamo :)

    RispondiElimina
  5. Ma quanto bella è la foto che hai messo? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti a Google Immangini e a chi l'ha scattata (che non era citato).
      Il luogo (l'ho visto davvero) è fantastico

      Elimina
    2. Immagino... voglia di ferieeeeee! :-)

      Elimina
  6. Ecco... Finalmente parli di qualcosa che ho visto!!!! Mi sento orgoglioso :D
    ti abbraccio

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...