Cento, Cento, Cento, Cento!!

(Giovy nel 1983- Foto © 2012 Giovy)
E con questo facciamo 100.
Cento racconti, cento storie raccontate.
Tanti viaggi vissuti e alcuni, i miei amati fataviaggi, ancora da fare.
Mentre scrivevo il titolo pensavo ad un mio compagno del liceo.
Quando una prof doveva interrogare e tergiversava in silenzio guardano il registro, lui si metteva a dire sottovoce "Cento, Cento, Cento" in perfetto stile OK, il prezzo è giusto!
A me questa cosa m'è sempre piaciuta molto. Era un modo per spezzare la tensione da interrogazione; era, seppur in piccolo, un modo per far capire a noi poveri compagni di scuola che infondo pensare ad altro, nei momenti ardui, aiuta a caricare le pile e ci stampa addosso un sorriso che ci permette di affrontare tutto al meglio.
Una delle cose che non mi toglie il sorriso dal viso è il fatto di scrivere, di raccontare quello che ho vissuto e che vivrò in questi anni che sto trascorrendo sul pianeta terra.
Ops... a scriverla così sembro un alieno ... e non lo sono.
Appunto ... chi sono io? Domanda filosofica alla quale cambierò caratteristiche ancora mille volte.
Il nucleno no... quello non cambia. E ve l'ho raccontato brevemente in una delle pagine che forse qualcuno di voi avrà visto comparire qui di fianco. La pagina si chiama All About Giovy e la bimba imbronciata che vedrete nella foto sono io. Io all'ennesima potenza, già in viaggio all'estero a 5 anni, in piene sembianze krukko-asburigiche.
Di anni ne sono passati un po' (ne parleremo next week) ma io mi sento sempre quella anche se in tutto questo tempo ho preso il diploma, la patente, ho studiato tantissimo, lavorato ancora di più. Ho costruito rapporti, ne ho distrutti tanti, mi sono innamorata, trasferita, aperta alla nuova vita e sono germogliata.
Se mi guardo dentro noto tutte queste cose.
Se chiudo gli occhi vedo in me lo stesso entusiasmo per la vita che avevo quando è stata scattata la foto qui sopra.
Era il Maggio del 1983 ed ero a Venezia con i miei genitori. Vedevo Venezia per la prima volta e gironzolavo per calli e campielli con la mia amatissima tuta dei puffi rosa e bianca.
Guardavo il cielo sognando chissà che viaggio, chissà che avventura e chissà che futuro.
Sapete una cosa? Lo faccio ancora.

Auguri ai primi 100 post, tenendo la porta aperta a tutti quelli che premono forte per uscire dalla mia testa matta.
Grazie a tutti voi per passare sempre di qui e lasciare qualcosa di vostro.

18 commenti:

  1. Cosa si dice in questi casi, auguri o congratulazioni? Io mi auguro solo di leggere altri 1000 di questi post Giovy :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che non lo so che cosa si dice? Ma a me fa tanto piacere essere arrivata a 100. Magari è un po' stupido ma a me ste cose fanno impazzire.
      Ed io auguro a me stessa di continuare a non stufarvi ma appassionarvi! :)

      Elimina
  2. "fataviaggi" è un bellissimo lapsus... non correggerlo, ti prego.
    è sempre bello avere un biglietto aperto per passare da te quando si ha voglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico ... o meglio fatastico. Non me n'ero accorta! :)

      Elimina
  3. ..e noi li attendiamo tutti quelli che premono per uscire! :-)

    RispondiElimina
  4. "cento, cento, cento" e cento ancora di questi post!

    RispondiElimina
  5. Brava Giovy, hai raggiunto un bel traguardo, ma non fermarti! :)

    RispondiElimina
  6. Auguri Giovy!
    E' bellissimo, sei rimasta uguale, solo un po' più cresciuta, ma il viaggio, il viaggio è qualcosa che ti rimane dentro. E si sente.
    Bacio!

    RispondiElimina
  7. Ciao Giovy! Augurissimi e continua a condividere con noi i tuoi appunti di viaggio.

    RispondiElimina
  8. Grazie davvero... fa bene leggere tutti questi incoraggiamenti

    RispondiElimina
  9. Tesorina, auguri, auguri, auguri e complimenti per i cento post!
    Leggerti ogni giorno è una felicità, viaggiare con te è un'emozione, e seguirti è semplice, viene naturale.
    Poi vedere quella immagine di te bimba, una bimba con lo sguardo rivolto al cielo, in cerca di nuovi orizzonti, eh...che bello!
    Un abbraccio amica mia, e un bacione grande grande!

    RispondiElimina
  10. Ma complimenti!!!!!
    100 viaggi fantastici che ci hai fatto vivere!!!!
    E... La tua foto è fantastica!!!!!!!!
    Sarebbe la copertina perfetta per un libro.
    Ti abbraccio!
    Buona giornata!!!!

    RispondiElimina
  11. Certo che ne hai fatta di strada da quella foto...e non solo metaforicamente!
    Auguroni per la cifra tonda :D

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...